logologo

Contattaci

HomeBlogHow to Reduce UPS Power Supply Failure Rate and Extend Electrical Battery Packs Life

Come ridurre il tasso di guasto dell'alimentazione dell'UPS e prolungare la durata dei pacchi batteria elettrici

2023-04-13
Attraverso le statistiche di vari guasti nei lavori di manutenzione dell'alimentatore UPS, si può concludere che i guasti causati dalla batteria elettrica nell'alimentatore UPS di backup superano il 50% del totale ...

Attraverso le statistiche di vari guasti nei lavori di manutenzione dell'alimentatore UPS, si può concludere che i guasti causati dalla batteria elettrica nell'alimentatore UPS di backup superano il 50% dei guasti totali. Alimentatore UPS in linea, poiché il design del circuito è ragionevole e la capacità dei componenti di alimentazione è elevata, quindi il tasso di guasto del circuito di alimentazione è molto basso. Al contrario, il tasso di guasto causato dai pacchi batteria elettrici sale a oltre il 60%. Si può vedere che il corretto uso e la manutenzione della batteria elettrica è uno dei fattori chiave per prolungare la vita del pacco batteria elettrico e ridurre il tasso di guasto totale dell'alimentatore UPS.

 

Ⅰ. Controllare regolarmente la batteria elettrica di alimentazione dell'UPS

 

1. Controllare periodicamente la tensione ai morsetti e la resistenza interna di ogni batteria elettrica dell'unità. Per la batteria elettrica dell'unità da 12 V, se la differenza di tensione terminale tra le batterie elettriche dell'unità supera 0,4 V o la resistenza interna dell'energia elettrica supera 80 mΩ o più durante l'ispezione, le celle dell'unità devono essere bilanciate e caricate per ripristinare la resistenza interna di la batteria elettrica ed eliminare lo squilibrio di tensione ai terminali tra le batterie elettriche dell'unità. La tensione di carica può essere considerata pari a 13,5~13,8 V durante la carica di equalizzazione. La maggior parte delle batterie elettriche che sono state risolte con una buona carica di equalizzazione possono ripristinare la loro resistenza interna al di sotto di 30 mΩ.

 

2. Durante il funzionamento dell'alimentatore dell'UPS, il suddetto sbilanciamento dovuto al mutare nel tempo delle caratteristiche della batteria elettrica di ciascuna unità non può essere eliminato facendo affidamento sul circuito di carica interno dell'alimentatore dell'UPS. Quindi per questa caratteristica c'è uno squilibrio distinto dei pacchi batteria elettrici, se l'equalizzazione off-line non viene risolta in tempo, lo squilibrio diventerà sempre più grave.

 

Ⅱ. Caricare nuovamente la batteria elettrica dell'alimentatore dell'UPS

 

1. L'alimentazione dell'UPS è stata interrotta per più di 10 giorni. Prima del riavvio, l'alimentatore UPS deve essere avviato senza carico per utilizzare il circuito elettrico del sottoprodotto di ricarica nella macchina per far galleggiare nuovamente la batteria elettrica per più di 10-12 ore e quindi funzionare con carico.

 

2. L'alimentatore dell'UPS si trova in uno stato di carica flottante per lungo tempo senza un processo di scarica, che equivale a trovarsi in uno stato di "stoccaggio per l'uso". Se questo stato si protrae troppo a lungo, la batteria elettrica si guasterà a causa di "immagazzinamento troppo lungo", che si manifesta principalmente come un aumento della resistenza interna della batteria elettrica, e la resistenza interna può raggiungere diversi Ω nei casi più gravi.< p>

 

Ⅲ. Ridurre la scarica completa della batteria elettrica dell'alimentatore UPS

 

1. La durata di una batteria elettrica è strettamente correlata alla profondità di scarica. Quanto più leggero è il carico trasportato dall'alimentatore dell'UPS, quando viene interrotta l'alimentazione di rete, tanto maggiore è il rapporto tra la capacità disponibile dell'accumulatore e la sua capacità nominale. In questo caso, quando l'alimentatore UPS si spegne automaticamente a causa della bassa tensione della batteria e la profondità di scarica è relativamente profonda.

 

2. Come ridurre la scarica profonda della batteria elettrica nel processo effettivo? La soluzione è molto semplice: quando l'alimentazione dell'UPS viene interrotta dall'alimentazione di rete e la batteria elettrica viene commutata per fornire alimentazione all'inverter, la maggior parte degli alimentatori UPS emetterà un suono di allarme periodico ogni 4 secondi circa per informare l'utente che l'energia è attualmente fornita dalla batteria elettrica. Quando il suono dell'allarme diventa rapido, significa che l'alimentatore è in fase di scarica profonda e che le soluzioni di emergenza devono essere eseguite immediatamente e l'alimentazione dell'UPS deve essere chiusa. Non è inevitabile, generalmente non far funzionare l'alimentatore dell'UPS fino allo spegnimento automatico perché la tensione elettrica della batteria è troppo bassa.

 

Ⅳ. Garantire la temperatura ambiente dell'alimentatore UPS

La capacità disponibile della batteria elettrica di alimentazione dell'UPS è strettamente correlata alla temperatura ambiente. In generale, i parametri prestazionali della batteria sono calibrati a una temperatura ambiente di 20 °C. Quando la temperatura è inferiore a 20 °C, la capacità disponibile della batteria diminuirà e quando la temperatura è superiore a 20 °C, la sua capacità disponibile aumenterà leggermente. Diversi produttori e diversi tipi di batterie sono influenzati dalla temperatura in modo diverso. Secondo le statistiche, a -20 ℃, la capacità utilizzabile della batteria può raggiungere solo il 60% circa della capacità nominale. L'effetto della temperatura visibile non può essere ignorato.

 

Al fine di prolungare la durata del pacco batteria elettrico, non solo è necessario prestare attenzione alla manutenzione e all'uso, ma anche le caratteristiche del carico (resistivo, induttivo, capacitivo) e le dimensioni devono essere pienamente considerate durante la selezione. Non far funzionare a lungo la batteria elettrica sotto un carico leggero eccessivo, in modo da non causare la rottamazione della batteria elettrica a causa della bassa corrente di scarica della batteria elettrica.

Condividi
Articolo precedente
Articolo successivo