logologo

Contattaci

HomeBlogBESS: Powering Up Renewable Energy

BESS: potenziare l'energia rinnovabile

2023-10-24
Il fermento attorno ai sistemi di accumulo dell'energia a batteria (BESS) è reale e sta crescendo rapidamente. Se desideri sfruttare questa tendenza, ecco cosa dovresti sapere.

I governi e le imprese stanno intensificando i loro sforzi per sfruttare le energie rinnovabili, in parte a causa delle scadenze imminenti dell'Accordo di Parigi. Nelle aree ad alto consumo energetico, la motivazione a cambiare marcia è ancora più forte. L'Europa sta reagendo a una crisi energetica, mentre gli Stati Uniti hanno varato l'Inflation Reduction Act del 2022. Questo atto ha impegnato l'enorme cifra di 370 miliardi di dollari per iniziative energetiche ecocompatibili.

 

Questo sfondo pone le basi per far brillare BESS. Perché? Le batterie aiutano le energie rinnovabili a fornire energia costante, anche quando il sole non splende o il vento non soffia. La versatilità di BESS lo rende ideale per la gestione dei picchi di potenza, l'ottimizzazione dell'autoconsumo e l'offerta di backup durante le interruzioni di corrente. Inoltre, man mano che i costi delle batterie diminuiscono, questi utilizzi diventano più convenienti.

 

Il mercato BESS presenta un potenziale innegabile. Gli investimenti nel solo 2022 hanno superato i 5 miliardi di dollari, segnando una crescita di quasi il 300% rispetto all’anno precedente. Entro il 2030, potremmo vedere il mercato globale BESS raggiungere un valore compreso tra 120 e 150 miliardi di dollari, ovvero più del doppio della sua dimensione attuale. Tuttavia, con così tanti operatori che entrano in gioco, c’è confusione su come navigare al meglio in questo mercato in forte espansione. Se stai cercando di lasciare il segno, questa è la tua occasione per identificare le nicchie più promettenti nello spazio BESS e prepararti per esse.

 

Stai pensando di tuffarti? Ecco alcune domande cruciali (con risposte!) per definire il tuo piano di gioco BESS.

 

 

Scoprire le opportunità BESS

 

I sistemi BESS (Battery Energy Storage Systems) su scala industriale sono in aumento e si prevede che aumenteranno di circa il 29% annuo per il decennio. Entro il 2030, le sue installazioni annuali potrebbero variare da 450 a 620 GWh, catturando potenzialmente il 90% del mercato.

 

 

Per cogliere veramente il potenziale di BESS, è essenziale suddividere il mercato in base alle tipologie di utenti e alle applicazioni. BESS rientra principalmente in tre categorie:

1. Installazioni su scala industriale (fronte contatore): Si tratta di installazioni di grandi dimensioni, che in genere superano i 10 MWh.


2. Installazioni commerciali e industriali (dietro il contatore): in genere variano da 30 kWh a 10 MWh.

ecco i sistemi di accumulo di energia C& I di ACE Battery 


3. Installazioni residenziali (dietro il contatore): si tratta di unità più piccole, generalmente inferiori a 30 kWh.

 

scopri tutto il sistema di storage residenziale 

Questa segmentazione offre un quadro più chiaro di dove si trovano le opportunità più significative all'interno del panorama BESS.

 

Battery energy storage systems categories

Fonte delle categorie dei sistemi di accumulo dell'energia a batteria: Mckinsey

 

 

I principali clienti di questi sistemi includono servizi di pubblica utilità, sviluppatori di energie rinnovabili e operatori di rete. Il loro obiettivo? Per garantire un flusso energetico coerente, rafforzare la stabilità della rete ed evitare ingenti investimenti nella rete. I principali fornitori di BESS sono produttori di batterie di alto livello o importanti integratori di sistemi. Il loro vantaggio competitivo? Conveniente, scalabile, affidabile, comprovata esecuzione dei progetti e capacità di creare strumenti e software avanzati per la gestione dell'energia.

 

I progetti BESS si stanno espandendo rapidamente. Ad esempio, un’azienda energetica statunitense punta a un progetto con una capacità di 6 GWh. Sorprendentemente, un’altra società negli Stati Uniti ha superato questo traguardo nel 2022, ottenendo un’implementazione BESS da 6,5 ​​GWh. Gli investimenti in BESS si concentrano principalmente sul miglioramento dell’adattabilità dei fornitori di energia, come il miglioramento della risposta in frequenza. In futuro, l'espansione di BESS sarà guidata da progetti di energia solare ed eolica che richiedono batterie per lo stoccaggio a breve termine.

 

La generazione di ricavi nell'arena BESS su scala FTM è profondamente influenzata dalle dinamiche regionali. La maggior parte dei fornitori combina e abbina le fonti di reddito, come la partecipazione a servizi aggiuntivi, scambi di energia e offerte di capacità. Nel Regno Unito, ad esempio, l’attenzione è rivolta a servizi come la gestione delle frequenze. In Italia, alcuni hanno lasciato il segno vincendo gare di capacità incentrate sulle rinnovabili. Opportunità tedesche? Si tratta di evitare costosi miglioramenti della rete. Gli attori BESS di successo nel settore dei servizi di pubblica utilità hanno riconosciuto l'importanza di adattare le strategie ai paesi specifici e alle loro regole piuttosto che adottare un approccio valido per tutti. 

 

 

 

Qual ​​è il potenziale nel settore commerciale e industriale?

 

Il settore commerciale e industriale (C&I) è molto promettente. Posizionato come il secondo player più grande, si prevede che crescerà a un robusto CAGR del 13%, raggiungendo potenzialmente da 52 a 70 GWh in aggiunte annuali entro il 2030.

 

Andando più a fondo, lo spazio C&I comprende quattro aree chiave:

Piattaforme di ricarica per veicoli elettrici

Con i veicoli elettrici (EV) che, secondo le previsioni, costituiranno il 45% delle vendite globali di veicoli entro il 2030, rispetto al 23% nel 2025, la domanda di infrastrutture di ricarica affidabili aumenterà. Questa crescita esplosiva si traduce nella necessità di stazioni di ricarica più regolari e super. Per tenere il passo senza sovraccaricare la rete esistente, molti fornitori di servizi di ricarica stanno valutando la possibilità di integrare sistemi di accumulo dell’energia a batteria (BESS) nei loro siti. Questa tendenza ha innescato collaborazioni tra i fornitori di BESS e i produttori di veicoli elettrici per espandere l'infrastruttura di ricarica, anche in aree isolate.

Strutture essenziali

 

Ciò include torri di telecomunicazione, hub dati e centri medici. Tradizionalmente, queste strutture critiche dipendono dalle batterie al piombo-acido per brevi backup di energia durante i blackout, colmando il divario fino al ripristino dell’alimentazione principale o all’entrata in funzione dei generatori diesel. Tuttavia, il cambiamento è palpabile. BESS agli ioni di litio non solo promette di sostituire queste batterie al piombo-acido, ma offre anche un’alternativa più ecologica ai generatori diesel. Se combinato con fonti di energia verde, come i sistemi solari sui tetti, BESS può immagazzinare l’energia in eccesso. Questo surplus può essere un generatore di entrate offrendo servizi di rete. Riconoscendo questi vantaggi, molti operatori di telecomunicazioni e data center stanno ora optando per BESS come punto di riferimento per l'alimentazione ininterrotta e i vantaggi aggiuntivi che comporta.

 

 

Infrastrutture ed edifici pubblici

 

Spazi commerciali, servizi pubblici e unità produttive costituiscono il terzo sottosegmento C&I. In questo caso, l’attenzione è rivolta allo sfruttamento dei sistemi di accumulo dell’energia per una vasta gamma di esigenze: dalla gestione dei picchi di carico, alla sincronizzazione con fonti rinnovabili locali, all’ottimizzazione dell’uso dell’energia, alla fornitura di servizi di backup e di rete. C'è il potenziale per BESS di ridurre le spese energetiche in queste zone di un enorme 80%. Soprattutto in regioni come Germania, Regno Unito e Nord America, dove gli utenti sono spesso alle prese con i costi della domanda, BESS sta guadagnando terreno.

 

Ambienti estremi

 

L'ultimo pezzo del puzzle C&I riguarda le operazioni su terreni impegnativi: si pensi ai siti minerari, alle zone di costruzione, alle esplorazioni petrolifere o persino ai festival all'aperto. Con l’inasprimento delle normative ambientali (come l’iniziativa europea Big Buyers incentrata sulla sostenibilità o la scadenza del 2025 di Oslo per le emissioni zero nei cantieri edili), le aziende stanno guardando oltre i generatori diesel. Il passo transitorio? Soluzioni di alimentazione ibrida. Alla fine, per molti è all'orizzonte un passaggio completo alle alternative BESS a basse emissioni.

 

 

In che modo BESS influisce sui proprietari di case?

 

Entro il 2030, le installazioni domestiche di BESS raggiungeranno circa 20 GWh, rendendola l'area più piccola ma una delle più interessanti del mercato BESS. Perché? Perché le case offrono una nuova tela per soluzioni creative, dallo stoccaggio energetico domestico standard alla costruzione di microreti in quartieri lontani. Pensa a BESS in combinazione con i pannelli solari o come parte di case intelligenti e unità di ricarica per veicoli elettrici a casa. Le soluzioni BESS personalizzate possono consentire ai proprietari di casa di essere più indipendenti dal punto di vista energetico, utilizzare l’energia in modo efficiente e ridurre l’elevato consumo di energia durante le ore di punta. Inoltre, ciò potrebbe portare a margini di profitto migliori. Cosa spinge i proprietari di case verso BESS? Il nostro ultimo sondaggio sulle scelte legate all'energia pulita evidenzia tre grandi motivazioni: costo, sicurezza e semplicità di configurazione

 

 Posizionamento BESS di ACE 

 

Per un decennio, ACE è stata in prima linea nel panorama BESS (Battery Energy Storage Systems), innovando e adattandosi continuamente. La suddivisione della catena del valore di BESS, come illustrato, testimonia la natura complessa e sfaccettata di questo settore.

 

 

Dalla produzione fondamentale del sistema di batterie, che costituisce il 50-55% del panorama, all'integrazione vitale del sistema e all'acquisizione dei clienti, c'è un processo meticoloso dietro ogni prodotto BESS.

 

La produzione del sistema batteria rimane un aspetto fondamentale e abbraccia ogni aspetto, dalla progettazione della singola cella all'assemblaggio completo del pacco batteria. L'integrazione dei sistemi, che rappresenta il 25-30%, sottolinea l'importanza di armonizzare vari componenti, dagli inverter e controller al software e alla progettazione del sistema. Infine, con il 10-20% dedicato alla sensibilizzazione del cliente e alla messa in servizio, ACE Battery comprende che un forte rapporto con il cliente è fondamentale.

 

Accogliendo le informazioni provenienti da questa catena del valore, la strategia di ACE Battery si concentra su soluzioni olistiche. Non si tratta solo di creare una batteria; si tratta di integrarlo perfettamente nelle infrastrutture moderne, garantendo interfacce user-friendly e fornendo un supporto post-acquisto senza precedenti. Man mano che BESS si evolve, ACE Battery continua a impegnarsi a guidare con qualità, innovazione e una profonda comprensione delle sfumature del mercato.

Condividi
Articolo precedente
Articolo successivo
Contattaci per la tua soluzione energetica!

Il nostro esperto ti contatterà per qualsiasi domanda!

Select...