logologo

Contattaci

HomeBlogOptimizing Environmental Benefits: Agrivoltaics Surpass Small-Scale Solar Solutions

Ottimizzazione dei benefici ambientali: l’agrivoltaico supera le soluzioni solari su piccola scala

2024-01-17
Alcuni ricercatori canadesi hanno effettuato un’analisi approfondita del ciclo di vita, rivelando che l’installazione di pannelli solari sui tetti è benefica per l’ambiente. Tuttavia, suggeriscono che una combinazione di fotovoltaico (PV) su piccola scala e agrivoltaico potrebbe essere un’alternativa più efficace.

Uno studio dell'Università dell'Ontario Occidentale ha rivelato che i sistemi solari su piccola scala sono più rispettosi dell'ambiente rispetto ai progetti solari su larga scala. Questa scoperta è in linea con la tendenza crescente dell’adozione dell’energia solare negli Stati Uniti e in Canada, guidata in parte dal suo status di nuova fonte di energia elettrica più conveniente in molte aree. Il rapporto di Ernst & Young evidenzia che il costo medio livellato globale dell'elettricità (LCOE) per il solare è inferiore del 29% rispetto a quello dell'opzione di combustibile fossile più conveniente.

 

Per raggiungere la neutralità del carbonio e raggiungere gli obiettivi di energia pulita, è necessaria un'ampia installazione di pannelli solari. La ricerca che valuta il potenziale agrivoltaico del Canada suggerisce che l’utilizzo di solo l’1% dei terreni agricoli del paese potrebbe sostituire tutta la produzione di elettricità da combustibili fossili. Questa scoperta solleva la questione, posta dai ricercatori dell'Università dell'Ontario Occidentale, se l'impatto ambientale sarebbe più favorevole con numerose piccole installazioni sui tetti o con alcuni grandi parchi solari.

 

Lo studio di Riya Roy e Joshua M. Pearce ha condotto un'analisi completa del ciclo di vita confrontando i sistemi solari sui tetti con i sistemi solari fotovoltaici su larga scala. I loro risultati hanno dimostrato che i sistemi su tetto necessitano di un input di energia significativamente inferiore (dal 21% al 54% in meno), emettono notevolmente meno gas serra (dal 18% al 59% in meno in termini di CO2 equivalente) e utilizzano sostanzialmente meno acqua (dall’1% al 12% in meno per ogni anno). kilowatt-picco) rispetto alle loro controparti più grandi. Ciò suggerisce che gli impianti solari su piccola scala potrebbero rappresentare un approccio più sostenibile all'espansione dell'energia solare.

 

 

I ricercatori hanno determinato che il tempo di recupero energetico per i sistemi solari su tetto è significativamente più breve, dal 51% al 57% in meno, rispetto ai sistemi solari montati a terra in varie località. Questa differenza è dovuta principalmente al fatto che le installazioni su tetto non richiedono gli stessi sistemi di scaffalature o inseguitori necessari per progetti su larga scala. Inoltre, i sistemi su tetto hanno spesso il vantaggio di essere più vicini alle linee di trasmissione esistenti. Al contrario, gli impianti solari su scala industriale richiedono spesso l'installazione di linee aggiuntive o la compensazione delle perdite di energia dovute alla trasmissione a lunga distanza.

 

 

Lo studio ha rilevato che il tempo di recupero dell'anidride carbonica per gli impianti solari su larga scala montati a terra è sostanzialmente più lungo, dal 378% al 428% in più, rispetto agli impianti solari su tetto che utilizzano gli stessi moduli.

 

La ricerca indica che, sebbene le piccole installazioni sui tetti siano più rispettose dell'ambiente, è necessaria una combinazione di sistemi solari sia su piccola che su larga scala. Ciò è dovuto al numero insufficiente di tetti per soddisfare il fabbisogno totale di elettrificazione, soprattutto considerando le esigenze di riscaldamento e trasporto. L'agrivoltaico, che integra la generazione di energia con la produzione alimentare, presenta una vantaggiosa soluzione a duplice uso, come evidenziato dagli autori dello studio.

Condividi
Articolo precedente
Articolo successivo