logologo

Contattaci

HomeBlogBayer Unveils Revolutionary Solar Energy Projects at Locations in New Jersey and California

Bayer presenta progetti rivoluzionari di energia solare in sedi nel New Jersey e in California

2024-02-08
Bayer, leader globale nell'innovazione e nella sostenibilità, ha recentemente annunciato il lancio di due innovativi progetti di energia solare a Woodland, California e Whippany, NJ. Questi progetti riflettono l'impegno di Bayer nel ridurre il proprio impatto ambientale e promuovere l'energia rinnovabile.

Installazione di pannelli solari in un sito boschivo

 

Nel sito di ricerca e sviluppo ortofrutticolo di Bayer a Woodland, California, è stato introdotto un impianto di pannelli solari all'avanguardia. Si prevede che questa installazione fornirà un impressionante 70% della domanda di energia elettrica del sito, rendendolo l'impianto ad energia solare più on-site all'interno di Bayer a livello globale.

 

Enrique Wehlen, Responsabile Sostenibilità, Sicurezza, Salute e Ambiente (SSHE) Nord America presso Bayer, esprime il suo entusiasmo affermando: "Con questa nuova installazione, il sito di Woodland è l'impianto a energia solare più in loco all'interno di Bayer a livello globale. "

 

Installazione Whippany Office Solar

 

Inoltre, Bayer ha completato un impianto solare presso i suoi principali uffici statunitensi a Whippany, NJ. Questa installazione, insieme al progetto Woodland, dimostra l'impegno di Bayer nel ridurre i costi energetici e nell'adottare pratiche sostenibili.

 

Questi due progetti di energia solare saranno ufficialmente svelati ai dipendenti e ai leader della comunità in occasione di eventi locali, celebrando l'impegno di Bayer per un futuro più sostenibile.

 

Allineamento agli obiettivi di sostenibilità

 

Entrambi i progetti sono in linea con gli impegni di sostenibilità di Bayer, inclusa l'ambizione di raggiungere la neutralità delle emissioni di carbonio entro il 2030 e di azzerare i rifiuti nell'intera catena del valore entro il 2050. Questi obiettivi sono stati approvati dall'iniziativa Science Based Targets, evidenziando l'impegno dell'azienda a progressi misurabili e di grande impatto.

 

La strategia di Bayer per raggiungere questi obiettivi prevede l'acquisto del 100% di elettricità rinnovabile sostenibile entro il 2030. L'azienda sottolinea inoltre l'importanza dell'efficienza energetica e delle risorse energetiche pulite nella sua ricerca di sostenibilità.

 

Secondo gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e l'Accordo di Parigi, Bayer mira a ridurre costantemente le emissioni di gas serra all'interno dell'azienda e lungo l'intera catena del valore. Utilizzando fonti di energia rinnovabile come l'energia solare, Bayer riduce significativamente le proprie emissioni di carbonio durante il processo di generazione di elettricità.

 

Un forte segnale di impegno

 

Delf Bintakies, Responsabile globale per la sostenibilità, la sicurezza, la salute e l'ambiente (SSHE) di Bayer, sottolinea l'importanza di questi impianti solari come chiara dimostrazione dell'impegno di Bayer nella riduzione delle emissioni di gas serra. Questi progetti rappresentano un messaggio importante per dipendenti, clienti e comunità, dimostrando l'impegno di Bayer verso la sostenibilità.

 

Bayer adotta criteri rigorosi per l'approvvigionamento di energia verde, concentrandosi su fattori quali la vicinanza degli impianti di produzione di energia ai propri siti, l'uso di fonti energetiche innovative e una forte enfasi sull'energia eolica e solare.

 

Con questi progetti all'avanguardia sull'energia solare, Bayer continua a essere all'avanguardia nelle pratiche sostenibili, ispirando altri operatori del settore a seguire l'esempio.

 

Bayer completa l'installazione solare sostenibile a Woodland, California

 

Bayer, in collaborazione con Enel North America, ha completato un sistema solare e di stoccaggio dell'energia all'avanguardia a Woodland, California. Questo impianto, che vanta una capacità di 2,7 MW di energia solare e 1 MW/2 MWh di accumulo di energia, alimenterà il 70% del fabbisogno di energia elettrica del sito. Situati su 10 acri della proprietà di ricerca agricola della Bayer, i pannelli solari montati a terra possono generare quasi due megawatt di elettricità.

 

Migliorare la sostenibilità e la resilienza

 

Il sito di Woodland è stato spesso vittima di blackout e interruzioni della rete, rendendo il sistema di accumulo solare un'aggiunta cruciale alla resilienza energetica e operativa di Bayer. Questo progetto innovativo ridurrà inoltre in modo significativo l'impronta di carbonio di Bayer, alleviando al tempo stesso la domanda sulle infrastrutture energetiche locali.

 

Un impegno per ridurre le emissioni di gas serra

 

Staci A Rosenberger, Woodland & San Juan Bautista Site Operations Lead di Bayer, sottolinea l'impegno dell'azienda a raggiungere una riduzione del 42% delle emissioni di gas serra entro il 2030. Questa installazione solare è in linea con gli obiettivi di sostenibilità di Bayer, riducendo al minimo l'impatto ambientale e compensando consumo elettrico durante i picchi di domanda. Inoltre, anche le comunità circostanti trarranno vantaggio da questa iniziativa lungimirante.

 

Contribuire alla resilienza energetica e alla domanda di infrastrutture

 

Matt Barnes, responsabile delle soluzioni di energia distribuita di Enel Nord America, sottolinea l'importanza di questo progetto in un contesto di crescente diffusione di eventi meteorologici estremi e incendi. Migliorando la resilienza energetica di Bayer e riducendo allo stesso tempo lo stress sulle infrastrutture energetiche locali, questo impianto solare avvantaggia tutti gli utenti di energia della regione. Enel North America è lieta di collaborare con Bayer e di contribuire al raggiungimento dei suoi obiettivi di sostenibilità.

 

Pratiche sostenibili per tutta la durata del progetto

 

Durante la durata stimata di 30 anni del progetto solare, tra le file di pannelli verranno piantate colture di copertura fiorite, compresi fiori selvatici. Ciò serve a scopi estetici, oltre a promuovere gli habitat degli impollinatori e la bonifica del suolo.

 

Una comunità fiorente e un impegno per l'istruzione

 

Il sito Bayer's Woodland, fondato nel 1972, comprende quasi 400 acri di terreno di proprietà e in locazione. Più di 230 professionisti provenienti da oltre 20 paesi diversi lavorano nel sito, con il potenziale per ulteriori 100+ lavoratori temporanei durante i periodi di punta. I dipendenti di Woodland sono orgogliosi degli sforzi di sostenibilità dell'azienda e della loro capacità di avere un impatto significativo nella comunità locale.

 

I dipendenti collaborano attivamente con organizzazioni no-profit attraverso il lavoro di volontariato e accolgono gli studenti delle scuole vicine al Baylab, un centro di formazione STEM. Il Baylab offre esperienze di apprendimento pratico, concentrandosi su pratiche agricole sostenibili come la gestione integrata dei parassiti e metodologie di allevamento migliorate. Inoltre, Bayer introdurrà presto un Bayer LifeHub presso il sito di Woodland, che fungerà da spazio dedicato al supporto di sistemi innovativi di produzione alimentare e agricola sostenibili. Il LifeHub contribuirà inoltre ad aumentare la comprensione e l'accettazione da parte della società delle nuove tecnologie che stanno trasformando i settori della produzione agricola e alimentare.

 

La partnership di Bayer con DSD Renewables porta al successo dell'installazione di Whippany Solar

 

Bayer, in collaborazione con DSD Renewables (DSD), ha completato un impianto solare rivoluzionario a Whippany, nel New Jersey. Si prevede che questo sistema montato a terra da 1,7 MW compenserà circa il 25% del consumo energetico del sito di Whippany su base annua. Con un design che comprende 3.600 moduli solari che seguono il percorso del sole da est a ovest, l'installazione è ottimizzata per massimizzare la produzione di energia.

 

Lo sviluppo di questo progetto solare, iniziato nell'ottobre 2022, ha richiesto un'attenta considerazione di vari elementi di progettazione da parte del team DSD. Bilanciando estetica e funzionalità, il team ha lavorato diligentemente per preservare il paesaggio circostante ottimizzando al tempo stesso la produzione solare. Ciò ha comportato lo spostamento strategico di una linea di recinzione, la riduzione al minimo della rimozione degli alberi e l'incorporazione di rocce di fiume per mantenere il fascino estetico del sito. Inoltre, uno stretto coordinamento con Bayer è stato essenziale per garantire che la colonia di api in loco a Whippany, vitale per l'impollinazione degli alberi, rimanesse indisturbata.

 

Dan O'Brien, vicepresidente della creazione commerciale presso DSD, sottolinea la riuscita integrazione dei requisiti specifici del sito nell'installazione solare: "Questo progetto mostra perfettamente il nostro approccio allo sviluppo, all'ingegneria, alla costruzione e al finanziamento del solare. Siamo orgogliosi di aver soddisfatto le specifiche esigenze del sito fornendo allo stesso tempo una soluzione preziosa ed esteticamente gradevole per i principali uffici di Bayer negli Stati Uniti."

 

L'impegno di Bayer nei confronti dell'energia solare va oltre questo recente progetto. L'azienda utilizza l'energia solare da oltre due decenni, con l'installazione iniziale avvenuta presso i suoi laboratori di ricerca e sviluppo sulla salute dei consumatori del Nord America a Morristown, nel New Jersey. Il completamento dei progetti solari Whippany e Woodland segna l'ultimo investimento dell'azienda nelle energie rinnovabili negli Stati Uniti. Bayer ha già annunciato iniziative significative in questo campo, incluso l'accordo sull'energia rinnovabile dell'Idaho con Cat Creek Energy (CCE) nell'anno precedente.

Condividi
Articolo successivo