logologo

Contattaci

HomeBlogEnergia solare e prezzi: il Brasile emerge come leader nell'energia fotovoltaica

Energia solare e prezzi: il Brasile emerge come leader nell'energia fotovoltaica

2024-03-07

Negli ultimi anni, il Brasile ha registrato un notevole aumento nell'adozione dell'energia fotovoltaica (PV). Solo nel 2023, la diffusione del fotovoltaico nel paese ha registrato un tasso di crescita sbalorditivo di oltre 1 GW al mese, con il fotovoltaico sui tetti che rappresenta il 70% di questa espansione. La capacità fotovoltaica installata cumulativa in Brasile ha superato la soglia dei 37 GW, dimostrando il crescente impegno della nazione verso soluzioni energetiche sostenibili. Con un tasso di implementazione di 60 W pro capite all'anno, il settore fotovoltaico brasiliano sta avanzando rapidamente, ed è pronto a raddoppiare la sua capacità installata ogni due anni.

 

Diversi fattori hanno contribuito alla fiorente industria fotovoltaica del Brasile. La legislazione favorevole sul net metering, unita all’aumento delle tariffe elettriche convenzionali, ha incoraggiato gli individui e le imprese a esplorare fonti energetiche alternative. Inoltre, la costante e significativa tendenza al ribasso dei prezzi delle apparecchiature fotovoltaiche ha reso il fotovoltaico il secondo maggior contributore al mix di generazione di elettricità del Brasile. Mentre l’energia idroelettrica domina ancora il mercato energetico nazionale con circa 110 GW di capacità installata, il solare fotovoltaico ha fatto passi da gigante, superando l’eolico onshore per assicurarsi la seconda posizione con 37 GW (il 17% della capacità totale del paese). La biomassa, derivata principalmente dalla bagassa di canna da zucchero e dal biogas, ha ulteriormente aggiunto 17 GW (8%). Insieme, queste fonti di energia rinnovabile rappresentano oltre l'85% della capacità di generazione di elettricità del Brasile.

 

L'energia solare fotovoltaica e quella eolica sono emerse come le tecnologie di generazione di energia più convenienti in Brasile. L'andamento dei prezzi del fotovoltaico nelle aste energetiche nazionali del mercato regolamentato dell'elettricità ha assistito ad una notevole trasformazione. Nel corso degli anni, i prezzi del fotovoltaico sono crollati da oltre 100 dollari/MWh nel 2013 a soli 32 dollari/MWh nel 2022, raggiungendo il minimo storico di poco più di 20 dollari/MWh nel 2019. Questa drastica diminuzione dei prezzi ha reso il solare fotovoltaico un’opzione attraente. e una soluzione energetica accessibile sia per i consumatori che per le imprese.

 

Il panorama energetico del Brasile è pronto per un'ulteriore trasformazione poiché la nazione abbraccia l'elettrificazione dei trasporti, del riscaldamento e dell'industria, insieme alla produzione di idrogeno verde. Si prevede che questi progressi stimoleranno la domanda di installazioni fotovoltaiche su larga scala negli anni a venire. Con il suo mercato energetico incredibilmente ben strutturato, le abbondanti risorse solari ed eoliche e la vicinanza ai mercati di esportazione in Europa, il Brasile ha il potenziale per diventare un leader globale nella produzione di idrogeno e ammoniaca a basso costo (NH3).

 

Per la generazione distribuita, il solare fotovoltaico si distingue come la tecnologia più competitiva in termini di costi, offrendo un costo livellato dell'elettricità (LCOE) significativamente inferiore alle tariffe dei servizi di distribuzione in tutto il paese. Il periodo di ammortamento per i sistemi fotovoltaici residenziali su tetto varia generalmente tra tre e cinque anni, a seconda della disponibilità delle risorse di radiazione solare e della tariffa al dettaglio dell'ente di distribuzione locale. Nonostante il vasto potenziale di adozione del fotovoltaico, solo una frazione dei 93 milioni di unità di consumo del Brasile (potenziali tetti) ha installato sistemi fotovoltaici sui tetti. Attraverso una legislazione favorevole che consente l’autoconsumo remoto, circa 2,3 milioni di impianti fotovoltaici su tetto con contatore netto hanno prodotto crediti energetici per 3,6 milioni di unità di consumo. Questa legislazione inclusiva ha democratizzato la produzione di elettricità e ha consentito ai residenti di edifici multifamiliari e a più piani di beneficiare dell'elettricità generata dal fotovoltaico all'interno dell'area di concessione dei loro servizi di distribuzione.

 

Nel 2012, quando la legislazione nazionale e uno schema di misurazione sul posto hanno consentito al fotovoltaico di essere collegato alla rete di pubblica utilità, la generazione distribuita del fotovoltaico sui tetti ha avuto inizio da umili origini. Nel corso degli anni, la capacità fotovoltaica sui tetti ha superato l’installazione di impianti fotovoltaici su larga scala, tanto che i tetti rappresentano oggi circa il 70% della capacità fotovoltaica totale installata in Brasile. Man mano che si diffonde la consapevolezza riguardo al crescente divario di prezzo tra l’elettricità solare e le tariffe elettriche al dettaglio, sempre più consumatori residenziali stanno abbracciando con entusiasmo l’opzione fotovoltaica sui tetti. Inoltre, poiché i prezzi delle batterie agli ioni di litio e dei veicoli elettrici continuano a diminuire, l’abbandono dei veicoli a combustibili fossili stimolerà un’ulteriore domanda di elettricità. Il solare fotovoltaico su tetto emerge come l'alternativa più economica, offrendo il costo più basso per chilometro percorso.

 

Sfruttando le sue abbondanti risorse, condizioni di mercato favorevoli e una legislazione progressista, il Brasile sta aprendo la strada a un futuro energetico sostenibile con il solare fotovoltaico in prima linea.

Condividi
Articolo precedente
Articolo successivo
Contattaci per la tua soluzione energetica!

Il nostro esperto ti contatterà per qualsiasi domanda!

Select...