logologo

Contattaci

HomeBlogThe Key to Accelerating the Adoption of Electric Vehicles

La chiave per accelerare l’adozione dei veicoli elettrici

2024-01-30
Creare un futuro sostenibile è una sfida complessa che richiede la collaborazione di vari settori. Un aspetto cruciale è l’elettrificazione del settore dei trasporti ed è incoraggiante vedere i consumatori abbracciare il movimento della mobilità elettrica. In effetti, lo scorso anno le vendite di veicoli completamente elettrici hanno rappresentato circa il 7% delle vendite di auto nuove, indicando una tendenza crescente verso l’adozione di veicoli elettrici.

Tuttavia, esiste ancora un ostacolo significativo sul percorso verso la decarbonizzazione delle nostre stradela griglia dell'invecchiamento. I veicoli elettrici consumano una notevole quantità di energia e si stima che entro il 2035 i modelli leggeri richiederanno fino al 3.360% di elettricità in più rispetto a oggi. Questo aumento della domanda di elettricità esercita un'enorme pressione su una rete che non è stata progettata per gestire tali carichi.

 

Sebbene alcune aziende di servizi pubblici stiano pianificando estesi aggiornamenti infrastrutturali per accelerare la transizione, questi progetti sono costosi e richiedono molto tempo, il che potrebbe potenzialmente ritardare l'adozione diffusa dei veicoli elettrici. Invece di creare lunghi arretrati, le utility dovrebbero prendere in considerazione l’utilizzo di soluzioni software avanzate per l’ottimizzazione della ricarica dei veicoli elettrici. Queste soluzioni forniscono alle aziende di pubblica utilità informazioni preziose a livello di risorsa, consentendo loro di prendere decisioni migliori e massimizzare la diffusione dei veicoli elettrici entro i limiti della rete di distribuzione odierna.

 

Sbloccare tutto il potenziale della ricarica gestita: andare oltre gli approcci tradizionali

 

Nel panorama odierno in rapida evoluzione dei veicoli elettrici (EV), i fornitori di servizi pubblici devono affrontare la sfida di soddisfare la crescente domanda di ricarica mantenendo l'affidabilità e l'efficienza della rete di distribuzione. La ricarica non gestita, inizialmente adottata nei quartieri con pochi proprietari di veicoli elettrici, non è più una soluzione sostenibile con l’accelerazione dell’adozione dei veicoli elettrici. Per risolvere questo problema, le società di servizi pubblici spesso si rivolgono a piattaforme di ricarica gestite, che programmano strategicamente la ricarica dei veicoli elettrici nelle ore non di punta per ridurre al minimo il sovraccarico della rete e ridurre i costi per i proprietari di veicoli elettrici.

 

I limiti dei tradizionali modelli di addebito gestiti

 

Sebbene le tradizionali soluzioni di ricarica gestita basate sulle tariffe in base al tempo di utilizzo (TOU) si siano dimostrate efficaci nel ridurre i costi della domanda, non riescono a sfruttare appieno il valore potenziale della tariffazione olistica. Questi modelli trascurano il quadro più ampio e possono inavvertitamente creare nuove sfide e costi inutili. Ad esempio, quando più veicoli elettrici all'interno di un'area di servizio adottano gli stessi programmi di ricarica, l'improvviso afflusso di domanda di ricarica durante le ore non di punta può sovraccaricare i trasformatori di servizio, portando a un secondo picco che mette a dura prova la rete.

 

Verso un approccio olistico alla ricarica gestita

 

Per sfruttare appieno il potenziale della ricarica gestita, i servizi pubblici devono andare oltre i vincoli dei tradizionali modelli basati su TOU. La chiave sta nell'ottimizzare non solo il lato cliente del contatore, ma anche le risorse dell'ente erogatore lungo tutta la rete di distribuzione. Comprendendo e ottimizzando la capacità dei trasformatori di servizio, degli alimentatori e delle sottostazioni esistenti, i servizi pubblici possono facilitare l'adozione di massa dei veicoli elettrici garantendo al tempo stesso l'affidabilità della rete.

 

Integrazione delle esigenze dei clienti e dei servizi pubblici

 

Una soluzione di ricarica gestita con successo riunisce gli interessi dei proprietari di veicoli elettrici e dei fornitori di servizi pubblici. Mentre i proprietari di veicoli elettrici beneficiano di costi di ricarica ridotti e della comodità della ricarica nelle fasce orarie non di punta, le società di servizi pubblici ottengono preziose informazioni sui modelli di ricarica dei veicoli elettrici, consentendo loro di ottimizzare gli investimenti infrastrutturali e pianificare futuri aggiornamenti. Questo approccio integrato garantisce che la rete possa supportare la crescente domanda di ricarica di veicoli elettrici senza comprometterne l'affidabilità.

 

Costruire un domani più resiliente: il potere della ricarica gestita avanzata

 

I limiti dell'attuale ricarica gestita<h2> La definizione di ricarica gestita del settore ha una portata troppo ristretta, spesso dando priorità alle preferenze del conducente e del veicolo senza considerare pienamente le sfide affrontate dalla rete. Questo approccio spesso non riesce a includere le risorse cruciali dei servizi di pubblica utilità dall'altra parte del contatore, come trasformatori, alimentatori e sottostazioni. Tuttavia, le soluzioni avanzate di ricarica gestita adottano un approccio diverso, cercando di trovare un equilibrio armonioso tra entrambi i lati del contatore.

 

I vantaggi della ricarica gestita avanzata

 

Le soluzioni avanzate di ricarica gestita vanno oltre gli sforzi di coordinamento a livello di superficie identificando i segnali di ricarica dei veicoli elettrici, disaggregando il carico dei veicoli elettrici dal carico nativo della casa e prevedendo le esigenze di ricarica per i giorni futuri. Questo livello di coordinamento garantisce che la ricarica dei veicoli elettrici sia gestita in modo efficiente per evitare sovraccarichi e ridurre al minimo i costi energetici. Gli studi hanno dimostrato che una soluzione di ricarica gestita avanzata può aumentare la capacità di ricarica dei veicoli elettrici di oltre il 50% su un singolo trasformatore, posticipando la necessità di aggiornamenti delle infrastrutture fisiche. Inoltre, queste soluzioni semplificano anche i vincoli affrontati da alimentatori e sottostazioni, ottimizzando l’uso delle infrastrutture esistenti.

 

Una soluzione vantaggiosa per i servizi pubblici e i proprietari di veicoli elettrici

 

Questo livello più elevato di ottimizzazione va a vantaggio sia dei servizi pubblici che dei proprietari di veicoli elettrici. Per i servizi pubblici, la capacità di aggregare e comprendere i carichi di ricarica a livello granulare aiuta a mitigare l’impatto dei veicoli elettrici sui singoli alimentatori e trasformatori. Massimizza l'utilizzo delle risorse esistenti e fornisce preziose informazioni per futuri aggiornamenti della rete. Queste soluzioni garantiscono inoltre che i veicoli dei proprietari di veicoli elettrici non sovraccarichino una rete già sovraccarica, evitando costi di ricarica imprevisti.

 

Migliorare la sostenibilità con la ricarica gestita avanzata

 

Con l'aumento della necessità di sostenibilità, l'elettrificazione del settore dei trasporti diventa sempre più importante. Dal 1990 al 2022, le emissioni dei trasporti sono cresciute a un tasso medio annuo dell’1,7%. Per raggiungere lo scenario Net Zero Emissions entro il 2050, le emissioni di CO2 del settore dei trasporti devono diminuire di oltre il 3% ogni anno fino al 2030. Un software avanzato di ricarica gestita può aiutare a raggiungere questi obiettivi ottimizzando l’uso dell’infrastruttura di rete esistente in base alle esigenze di ricarica reali. . Ciò consente oggi una maggiore adozione di veicoli elettrici a un costo inferiore, guidando al tempo stesso i futuri aggiornamenti dell'infrastruttura.

Adottando una ricarica gestita avanzata, possiamo aprire la strada a un domani più resiliente, supportando il trasporto sostenibile e garantendo un equilibrio armonioso tra le esigenze dei proprietari di veicoli elettrici e le richieste della nostra rete.

Condividi
Articolo precedente
Articolo successivo